retail

New Marketing.

Tecnologia, strategia, consumatori, cambio di scenari: ecco un'interessante panoramica sul nuovo marketing, presente e futuro e su come rispondere alle sfide che propone.

Attraverso un video ed una approfondita ed ampia panoramica che viene illustrata all’interno dello “Smarter Planet” del sito IBM, parliamo di Marketing”, delle nuove sfaccettature del Chief Marketing Officer e del consumatore.
Attraverso interviste fatte a 1.700 CMO è emerso che i professionisti del
marketing sono convinti che i “big data”, la mole di informazioni generate dai consumatori oggi, il massiccio uso dei nuovi dispositivi mobili e l’importanza dei social media stanno radicalmente trasformando il modo di pianificare ed operare. Questo comporta la necessità di adattarsi ai cambiamenti e reinventare i fondamenti su cui opera il marketing.
Il cliente non è più un “segmento di mercato” ma un singolo individuo; i consumatori generano un’enorme quantità di dati che permette al marketing di conoscerli e comprenderli. L’identikit del cliente si forma così dall’analisi dei dati provenienti da transazioni, social network, servizi utilizzati e ricerche effettuate. E grazie a ciò si può definire e decidere con maggior precisione il target da raggiungere.
Prima il CMO orientava i desideri del cliente, oggi li può prevedere, grazie a sempre più sofisticati sistemi di analisi che portano a una visione “olistica” della customer experience e ad individuare nuovi strumenti per coinvolgere il cliente; una visione più completa e personalizzata, che va oltre il semplice profilo-cliente. E per il cliente questo si traduce in un servizio più reale, concreto e mirato.
E se è vero che le aziende possono monitorare i consumatori, oggi anche i consumatori tengono d’occhio il comportamento delle aziende. È importante dunque mantenere sempre la “consistency” fra i valori su cui si fonda l’azienda e ciò che promette ai consumatori. Il Marketing del presente e del futuro dunque è sempre più incidente ed efficace, sempre meno invadente e più “empatico”.

Scopriamo come si è trasformato il cliente:


(fonte ibm.com)