HOME > SOCIAL RESPONSIBILITY


Green and Ecological Philosophy

Nell'azienda Grottini, la prospettiva ecologica è stata guidata da efficienze necessarie e dalla consapevolezza dei costi, nonché da considerazioni etiche.

In molti casi, questo ha garantito un approccio unico ed ha contribuito alla nostra efficienza.

Grottini's office


Ricerchiamo partner che condividono questa filosofia green, che forniscano certificati FSC.


Ci avvaliamo dello sviluppo unico di un nostro inceneritore che ricicla segatura e fornisce calore o aria condizionata per il nostro lavoro.


Riutilizziamo componenti e materiali per confezionare e spedire le nostre merci.

Metodologia




Controllo qualità

Il nostro reparto che si occupa di controllo qualità è coinvolto sia nelle materie prime, sia nei componenti e nelle strutture di fissaggio. Quando un nuovo prodotto viene introdotto attraverso la produzione di prototipi, è sottoposto a test di qualità durante tutte le fasi di produzione.

I test di qualità vengono fatti sia internamente sia in laboratori esterni specializzati. Nel corso del tempo, abbiamo consolidato la nostra rete di fornitori puntando sui migliori partner di qualità, più affidabili e convenienti.



Procedure di sicurezza

In conformità con la legge 81 (2008), la nostra azienda ha individuato un direttore delle procedure di sicurezza con la supervisione diretta del Dipartimento di Sicurezza, che è anche responsabile per eventuali carenze di sicurezza e azioni correttive.

La nostra organizzazione rispetta al 100% il diritto italiano ed europeo sugli standard di sicurezza. E' nella nostra filosofia e nel nostro interesse proteggere il nostro personale e fornire un ambiente di lavoro sicuro utilizzando tutte le tecnologie e procedure disponibili.


Certificazioni


Impegno aziendale


Grottini si impegna con i propri lavoratori e chiede a collaboratori, partner, clienti e fornitori di considerare e condividere gli stessi principi:

1) rispettare la legge italiana ed internazionale, le raccomandazioni dell’ILO e dell’ONU in materia di età lavorativa, opponendosi all’utilizzo del lavoro infantile e gestire una serie di azioni per il recupero di eventuali bambini trovati in situazioni di lavoro ricadenti nella definizione di “lavoro infantile”, promovendone l’educazione;

2) evitare ogni forma di lavoro forzato ed obbligato;

3) garantire un luogo di lavoro salubre, sicuro, che rispetti l’ambiente coinvolgendo il personale ed assicurare loro la necessaria formazione;

4) garantire la libertà di associazione ed il diritto alla contrattazione collettiva;

5) non attuare alcun tipo di discriminazione in relazione a razza, ceto, origine nazionale, religione, invalidità, sesso, età, orientamento sessuale, appartenenza sindacale o affiliazione politica, ecc.;

6) non utilizzare né favorire in alcun modo punizioni corporali, coercizioni mentali o fisiche o violenza verbale nei confronti dei lavoratori; rispettare l’orario di lavoro previsti dalle leggi in vigore e dal CCNL applicato; garantire il rispetto dei minimi contributivi legali e comunque di un salario che soddisfi i bisogni essenziali;

7) instaurare rapporti di partnership con i fornitori, attivando azioni di miglioramento e coinvolgendoli nel graduale rispetto dei requisiti delle norme ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001 e responsabilità sociale;

8) rendersi disponibili per programmare ed attuare azioni di miglioramento finalizzate al miglioramento delle prestazioni ambientali, di salute e sicurezza ed allo sviluppo della responsabilità sociale;

9) conseguire e mantenere la prevenzione dell’inquinamento ambientale e la prevenzione dei rischi e delle malattie professionali per i lavoratori, attraverso l’impiego efficiente e pianificato delle risorse umane, tecnologiche e materiali, in un processo continuo di miglioramento della gestione aziendale;

10) utilizzare attrezzature, impianti e risorse al fine di produrre quanto richiesto nel rispetto delle norme vigenti e di quelle volontarie sottoscritte, in materia di ambiente, sicurezza e prevenzione degli incidenti;

11) impegnarsi per la riduzione degli impatti negativi nei confronti dell’ambiente, degli infortuni, delle lesioni e delle malattie professionali;

12) diffondere tali principi con tutte le parti interessate e valutarne l’efficacia nel tempo;

13) garantire la redditività all’impresa al fine di reperire i fondi necessari al miglioramento continuo ed alla remunerabilità dei soci.


ARE International Council of Shopping Center Retail Institute Middle East Council of Shopping Center POPAI





site by CANENERO Advertising



 
Username
Password
 

×